sabato 9 febbraio 2013

Poesie dell'albero


Fermiamoci un momento, amici.
quest'albero era
quando ancora non erano
i nostri padri i nostri avi.
Ed ecco io sento che qualcosa gli devo,
ma non so cosa, amici, ma la mano
mia ecco lo accosta e lo accarezza,
e tutta trema la mia mano, amici.

Umbero Bellintani, da Forse un viso tra mille, Vallecchi, 1953