giovedì 3 settembre 2015

Sul dorso di un'oca - Il simbolismo iniziatico del Grande Gioco, di Roberta Borsani

Molti secoli fa giungeva  presso le corti europee il Gioco dell’oca, incontrando il favore di tutte le classi sociali. La sua funzione non fu semplicemente ludica, di puro intrattenimento: il Gioco offrì all’immaginario occidentale una nuova raffinata metafora del cammino iniziatico che ogni uomo è chiamato a compiere. Fatte della stessa sostanza della poesia e della fiaba, le caselle più significative  del suo percorso a spirale (il ponte, la prigione, la morte…) rappresentano con grande efficacia simbolica le situazioni limite della vita (la caduta, il disonore, il lutto…), la cui portata spinge oltre le dimensioni dell’esistenza singola e si ripercuote sulla storia di una nazione, conferendo grandezza epica al quotidiano e alla cronaca.

Roberta Borsani
 Sul dorso di un'oca - Il simbolismo iniziatico del Grande gioco,
ed. Moretti e Vitali,  coll. Amore e Psiche

post di Orsola Puecher su  Nazione indiana
recensione di Francesco Roat su Città Futura on-line